Autonomia Differenziata. Effetti sul Mezzogiorno e sullo sviluppo del Paese

"Autonomia Differenziata: quali gli effetti sul Mezzogiorno e sullo sviluppo del Paese", è il titolo del convegno che affronterà questi temi lunedì 3 giugno 2019 alle 9 nella Sala Cinese del Dipartimento di Agraria in via Università,100 a Portici.

Le trattative con il Governo sono riprese nella legislatura in corso, con l'indicazione del 15 febbraio 2019 come termine per la firma delle Intese. Nonostante il silenzio che le ha avvolte, alcune notizie sono, in parte, trapelate: integrale regionalizzazione della sanità, una altrettanto completa regionalizzazione del sistema scolastico e un riparto delle risorse basato su una stretta connessione tra fabbisogni e capacità fiscale territoriale. Tra intellettuali e commentatori l'allarme è divenuto alto. Molti si sono impegnati per informare e sensibilizzare classi dirigenti e parlamentari allo scopo di affermare la necessità di coinvolgere il Parlamento ed il Paese in un confronto sulla opportunità e sulle modalità di trasferimento delle funzioni richieste. Nel Consiglio dei Ministri del 14 febbraio, contrariamente a quanto era stato annunciato, le Intese non sono state approvate.

Oggi a che punto siamo? Le trattative proseguono e solo in parte è caduta la nube di silenzio che le circonda. Per tale motivo è importante promuovere iniziative che consentano di ampliare la conoscenza dei diversi aspetti del processo in corso grazie ai contributi di studiosi del federalismo e delle sue conseguenze per lo sviluppo del Paese e del Mezzogiorno. In continuità con la tradizione meridionalista del Centro "Manlio Rossi-Doria", il Dipartimento di Agraria e l'Associazione Scientifica Centro di Portici, hanno promosso questo convegno come contributo alla discussione. E' proprio vero che il federalismo fiscale comporta una maggiore efficienza allocativa? Quali i presupposti affinché questo avvenga senza mettere in discussione l'unità nazionale e i principi di uguaglianza e solidarietà sanciti in Costituzione?

Ne parleranno i Professori Adriano Giannola, Carmelo Petraglia e Alberto Zanardi. Le considerazioni conclusive saranno a cura del Presidente della Regione Campania On. le Vincenzo De Luca. Seguirà la Tavola Rotonda con la partecipazione del Professore Sandro Staiano, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza della Federico II, del dott. Roberto Napoletano, Direttore de "il Quotidiano del Sud" e degli On.li Vincenzo Presutto e Paolo Russo, Vicepresidenti della Commissione Bicamerale per l'attuazione del federalismo fiscale.



0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia