I Membri Fondatori del Global Compact Network Italia nominano il nuovo Consiglio Direttivo

Si è tenuta il 21 maggio presso la FEEM - Fondazione Eni Enrico Mattei a Milano la prima Riunione dei Membri Fondatori del Global Compact Network Italia per l’anno in corso, a cui hanno preso parte oltre 30 rappresentanti di aziende e organizzazioni aderenti. Tra gli obiettivi dell’incontro, quello di eleggere il nuovo Consiglio Direttivo e la nuova Presidenza del Network, nell’ambito del più ampio processo di rinnovo degli Organi Statutari che ha cadenza triennale.

Il nuovo Consiglio Direttivo è composto da 11 Membri di cui: - 8 sono professionisti di aziende attive in vari settori produttivi (in due casi, si tratta di PMI); - 3 provengono dal mondo non profit. Il rapporto business–non business all’interno del nuovo Board of Directors rispecchia perfettamente la composizione del Network al livello nazionale (2/3 imprese, 1/3 organizzazioni stakeholder).

I Consiglieri di Direzione che guideranno il GCNI fino al maggio 2022, sono:

  • Alessandro BEDA – Consigliere Delegato, Fondazione Sodalitas
  • Filippo Maria BOCCHI – Direttore Valore Condiviso e Sostenibilità, Gruppo Hera
  • Paolo CARNEVALE – Direttore Esecutivo, FEEM – Fondazione Eni Enrico Mattei
  • Marco FREY – Socio, Ergo Srl e Presidente, Cittadinanzattiva
  • Stefano GARDI – Chief Sustainability Officer, Itelyum
  • Carlo GIUPPONI – Decano, VIU Venice International University e Professore di Economia Applicata, Università Ca' Foscari
  • Chantal HAMENDE - Responsabile Piani, Progetti e Reporting di Sostenibilità, Terna
  • Francesca MAGLIULO – Head of Sustainability and CSR, Edison
  • Cveta MAJTANOVIC - Creating Shared Values Brand Manager, Innovando
  • Carlo NICOLAIS – Responsabile Relazioni Istituzionali e Comunicazione, Maire Tecnimont
  • Elizabeth SIMONPIETRO SALINI – CSR Director, Salini-Impregilo

Marco Frey è stato nominato dal Consiglio Presidente del Network Italiano del Global Compact per il terzo mandato consecutivo; Filippo Maria Bocchi ha assunto la vicepresidenza. Nei prossimi mesi, si procederà invece all’individuazione e investitura di un nuovo Segretario Generale.

Il passaggio di consegne è avvenuto all’insegna di molte note positive: il GCNI è in costante crescita e conta oggi oltre 100 realtà profit e non profit che partecipano in qualità di “Membri Fondatori” o “Destinatari delle attività”; negli ultimi tre anni è andato consolidandosi all’interno del Network il percorso a supporto dell’Agenda 2030 e dei suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, di cui CEO Meeting ed SDG Forum sono i principali appuntamenti; il rapporto di scambio, confronto ed allineamento con gli Uffici GC di New York si è progressivamente rafforzato a partire dall’introduzione del nuovo modello di governance “One Global Compact”, aprendo la strada a scenari più ambiziosi per il futuro, in termini di presenza attiva ed incisiva del Network anche sul fronte internazionale.

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia