Leonardo Bassilichi è stato confermato per acclamazione Presidente della Camera fiorentina


Leonardo Bassilichi è stato confermato per acclamazione Presidente della Camera fiorentina dal nuovo Consiglio camerale, che ha sancito l’assenso sulla sua candidatura da parte di tutte le categorie. Un segnale forte che Bassilichi, ringraziando il Consiglio, non ha mancato di sottolineare: “Vedo una città in costante cambiamento”.

Per effetto della riforma delle Camere di Commercio, il numero dei consiglieri passa da 33 a 25. Alcune categorie sono rimaste dunque fuori dal Consiglio, ma Bassilichi intende comunque includerle attraverso la Consulta dei Presidenti che, riunita prima di ogni Consiglio, servirà da stimolo e appoggio all’azione di governo. Anche i sindaci del territorio avranno voce; saranno infatti invitati a partecipare ad una delle prime sedute: “Vogliamo una Camera sempre più centrale ed inclusiva” ha detto Bassilichi.

Il Presidente ha sottolineato inoltre come sia necessario abbandonare il luogo comune di una città che vive di solo turismo, dando maggiore visibilità alle filiere produttive: industria, commercio, artigianato, agricoltura che insieme generano più di 34 mld di PIL a livello provinciale.

Già definito il calendario delle prossime sedute del Consiglio appena insediato: il 23 luglio verrà designata la nuova Giunta che si riunirà in prima seduta il successivo 25 luglio. Il 30 luglio il nuovo Consiglio sarà chiamato (anche a distanza attraverso la videoconferenza) ad approvare l’aggiornamento di bilancio, per essere pienamente operativo già a settembre.

Il Consiglio è stato rinnovato per i due terzi. Ecco tutti i nomi e i settori rappresentati: per l’ industria Mario Curia, Laura Innocenti, Luigi Salvadori; per l'artigianato Antonella Batacchi, Niccolò Manetti, Jacopo Ferretti; per il commercio Aldo Mario Cursano, Raffaele Viggiani, Ilaria Scarselli, Valeria Bruni Giordani; per l’agricoltura Simone Ciampoli; per la cooperazione Susanna Bianchi; per il turismo Franco Marinoni e Claudio Bianchi; per i trasporti e le spedizioni Corrado Mirannalti;
per il credito e le assicurazioni Pietro Buzzi; per i servizi alle imprese Stefano Guerri, Massimo Manetti, Tamara Ermini, Enrico Bocci; per gli altri settori Alessandro Vittorio Sorani; per le organizzazioni sindacali dei lavoratori Enzo Feliciani; per le associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti Massimo Falorni; per i liberi professionisti Massimo Dal Piaz

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia