Bianchi (SVIMEZ): Serve un nuovo patto Nord Sud in cui ci sia un progetto Paese


“Mi aspetto un cambiamento del mainstream degli ultimi dieci anni. Bisogna superare contrapposizione Nord Sud come lettura delle dinamiche economiche degli ultimi anni”. Lo dice il direttore SVIMEZ Luca Bianchi durante l’intervento oggi a Cesenatico, alla Scuola di Politiche di Enrico Letta, in un dialogo dal titolo: “Unire l’Italia: autonomie territoriali e coesione nazionale”, con il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia.

“Negli ultimi mesi abbiamo assistito a questa retorica, a una di contrapposizione anche nelle politiche, per esempio, la convinzione che al Nord servano le infrastrutture. Serve un nuovo patto Nord Sud in cui ci sia un progetto Paese. Non vogliamo il Mezzogiorno a trazione meridionalista, ma che si modifichi l’approccio culturale. Il reddito di cittadinanza non può essere solo una misura di natura monetaria. Non si risolve la povertà solo mettendo soldi in tasca, ma bisogna accompagnare con servizi: sanità, scuola, assistenza, infrastrutture. Uscire dagli steccati significa maggiori investimenti. Io non aderisco a no totale ad autonomia che è diventata battaglia di retroguardia”.

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia