Al via a MIND la prima edizione europea di Synthesize, evento dedicato all'innovazione organizzato da PwC New Ventures e Brightidea


Startup, società di Venture Capital, istituzioni, aziende e incubatori attesi al confronto per creare il più grande Innovation Hub europeo.

Presentato da PwC e Politecnico di Milano il primo sistema per la misurazione del Ritorno in Innovazione testato su un campione di oltre 1 milione di società.

Al via questa mattina a MIND Milano Innovation District i lavori della prima edizione europea di Synthesize, appuntamento sui trend all’innovazione storicamente basato a San Francisco e portato in Europa grazie a New Ventures - innovation hub di PwC - e Brightidea, piattaforma leader di mercato per l’innovation management.

Con Synthesize, per la prima volta sono stati messi a confronto i diversi attori che partecipano all’ecosistema dell’innovazione – start up, società di venture capital, istituzioni, aziende e incubatori – per far emergere strategie concrete per l’attuazione e la valorizzazione di percorsi di Open Innovation.

Aziende italiane e internazionali tra cui Ferrovie dello Stato Italiane, A2A, Nexi, Sellalab, Bormioli Pharma, SAIPEM, Hitachi Rail STS, Crédit Agricole - Le Village by CA Milano, Reale Mutua, CNH Industrial, Impreme insieme per condividere esperienze e testimonianze di successo, con l’obiettivo di identificare soluzioni concrete in grado di favorire la cooperazione efficace tra i diversi attori dell’ecosistema.

Tra i temi trattati, i principali trend relativi all’innovazione e alla sua gestione ottimale; l’upskilling delle risorse – processo necessario per mantenere la competitività in un sistema in costante evoluzione – oltre ai nodi più attuali legati ai temi della cultura e della formazione.

In apertura l’Assessore alla Trasformazione Digitale e ai Servizi Civici del Comune di Milano Roberta Cocco ha messo l’accento sull’importanza delle partnership tra aziende e Pubblica Amministrazione come motore di innovazione; Vincenzo Grassi, Partner PwC insieme a Giovanni Azzone, Presidente di Arexpo e Stefano Minini, Executive Advisor di Lendlease, in qualità di sviluppatore della parte privata di MIND hanno invece illustrato la vision di MIND: creare il più grande distretto dell'innovazione in Italia.

Fondamentale anche il contributo di ANGI (Associazione Nazionale Giovani Innovatori), la prima organizzazione nazionale no profit interamente dedicata al mondo dell'innovazione in ognuna delle sue forme, patrocinata dalle maggiori istituzioni italiane ed europee, che presenta i principali risultati dell’Osservatorio “Giovani e Innovazione” da cui emerge la necessità di un’azione congiunta tra imprese e istituzioni per supportare lo sviluppo e la crescita dell'ecosistema di innovazione italiano attraverso partnership strategiche tra i principali stakeholder per valorizzare i territori e gli scambi tra l'Italia e gli altri paesi europei. Portavoce dei "Giovani Innovatori" dell'ANGI, il Presidente Gabriele Ferrieri e il Direttore Generale Francesco Paolo Russo.

PwC e Politecnico di Milano presenteranno il primo sistema per la misurazione del “Ritorno in Innovazione” costruito attraverso l’analisi di 1 milione di società a livello globale, nato grazie al lavoro congiunto di all’analisi di 23 studi meta-analitici e oltre 2.600 pubblicazioni.

Attraverso il lavoro congiunto tra PwC e Politecnico di Milano è stato possibile ricostruire la relazione statistica esistente tra l’investimento e l’avvio di pratiche di innovazione e l’effetto generato sui principali indicatori di business. La base scientifica costruita sarà progressivamente resa disponibile alle aziende con una soluzione sofisticata di prediction degli impatti attualmente in fase di sviluppo da parte di PwC New Ventures.

Vincenzo Grassi, Partner di PwC Italia, ha commentato: “PwC Italia è parte attiva di questa importante iniziativa che riunisce, per la prima volta in Italia, i principali attori dell’innovazione. Abbiamo scelto MIND perché crediamo che nel prossimo futuro si attesterà come il più importante distretto europeo dell'innovazione. Si tratta di un’operazione coerente con gli investimenti strategici che stiamo portando avanti sia sull'innovazione sia sull'upskilling. A questo guarda ‘New Ventures’, la nostra business unit pensata con l’obiettivo di affiancare le aziende nei processi di innovazione.”

Si aggiungeranno a ciò la presentazione di modelli di AI finalizzati a predire in anticipo i trend del mondo dell’innovazione.

Nella seconda giornata è previsto inoltre l'intervento del Direttore Scientifico dell'IIT (Istituto Italiano di Tecnologia) Giorgio Metta che rifletterà sugli impieghi futuri della robotica, con la partecipazione del robot R1 sviluppato dall’Istituto.

Synthesize si chiuderà domani, con la stesura della prima Carta dell’Innovazione, che sarà firmata dalle aziende presenti e sarà portata all'attenzione delle istituzioni anche attraverso il patrocinio di ANGI.

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia