Visita di lavoro del consigliere federale Guy Parmelin a Roma


Il 31 ottobre 2019 Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), si è recato a Roma per una serie di colloqui con il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, la ministra del lavoro Nunzia Catalfo e il Direttore generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) Qu Dongyu. L’Italia è a vario titolo un partner importante per la Svizzera.

Al centro dei colloqui con il ministro dello sviluppo economico Patuanelli, le relazioni economiche bilaterali, la digitalizzazione e le questioni riguardanti la politica europea. Con la ministra del lavoro Catalfo, invece, si è parlato della situazione del mercato del lavoro, la libera circolazione delle persone e i sistemi di assicurazione contro la disoccupazione dei due Paesi.

Nell’ambito della visita, il consigliere federale ha incontrato anche il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu. Tra i temi in agenda la biodiversità in agricoltura, l’innovazione e i sistemi alimentari sostenibili, di cui si discuterà al vertice sui sistemi alimentari che si terrà nel 2021 e all’interno del quale la Svizzera svolgerà un ruolo di primo piano.

L’Italia è il terzo partner commerciale della Svizzera. Nel 2018 le esportazioni svizzere ammontavano a 14,4 miliardi di franchi e le importazioni a 18,8 miliardi di franchi.
Con 18,1 miliardi di franchi investiti a fine 2017 il nostro Paese è uno dei principali investitori in Italia. Per il Bel Paese nel 2018 la Svizzera rappresentava il sesto mercato di esportazione e il decimo Paese di provenienza delle sue importazioni. Secondo i dati italiani nel 2017 la Svizzera è stata il sesto principale investitore straniero con un volume di investimenti di 21,3 miliardi di euro.

La Svizzera è membro della FAO dal 1946 ed è rappresentata dall’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG).

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia