La formazione come priorità per le imprese

I mesi di lockdown hanno messo a dura prova le aziende, costringendole in molti casi a ripensare all’organizzazione del lavoro, alle skills su cui investire e alle competenze necessarie per risollevarsi dalla crisi. Ed è emerso quanto la formazione sia un asset vincente per la ripartenza sia delle imprese che per i lavoratori. BEYOND THE BOX, azienda 100% italiana, propone un tipo di formazione innovativa e semplificata, basata sulla condivisione delle competenze.

Dall’inizio dell’emergenza è esploso il ricorso a forme di lavoro agile, che necessitano però di competenze sempre più specifiche e complessi strumenti digitali per poter essere svolte e di nuove modalità di organizzazione del lavoro. Per questo le aziende si sono attrezzate per rispondere alle aspettative dei lavoratori e garantire la continuità operativa, cercando di riprogrammare tempi, modi e contenuti del lavoro. La formazione in questa delicata fase post pandemica ha ricoperto un ruolo importante: acquisire le capacità operative necessarie alla gestione dei nuovi scenari sembra essere la risposta più concreta alle esigenze di chi deve guidare un’impresa.

L’approccio formativo alle difficoltà di gestione e riconversione dei processi produttivi di numerose aziende infatti, dovrebbe avere come scopo principale quello di costruire competenze adeguate alle necessità reali delle aziende e fornire soluzioni pratiche, immediate e attinenti al nuovo contesto economico. Secondo quanto emerso dall’indagine stilata dalla piattaforma di recruiting Infojobs, (maggio 2020), nella fase di lockdown il 52% delle aziende ha offerto ai propri dipendenti corsi online, apprezzati dalla maggioranza (66%); il 48% delle imprese ha affermato di aver trasformato i corsi già previsti in forma online, dimostrando una pronta capacità di adeguamento alle necessità contingenti, mentre il 20% aveva già consolidato un sistema di e-learning prima della pandemia.

Spesso sono i lavoratori stessi a richiedere al proprio datore di lavoro la partecipazione a corsi di formazione, per potenziare le proprie skills e crescere professionalmente: laddove l’azienda non abbia provveduto a farlo, il 55% ha deciso di approfittare di questo “tempo sospeso” per investire autonomamente in formazione.

Selezionare tra i tanti corsi di formazione professionale disponibili online il più adatto alle proprie esigenze è un’impresa che richiede molto tempo e l’offerta spesso non riesce a soddisfare le richieste di competenze specifiche e trasversali dei lavoratori e i fabbisogni di professionalità delle imprese.

In questo panorama si inserisce BEYOND THE BOX, che offre la possibilità agli utenti di abbinare le richieste di formazione con le competenze più adatte in modo semplice e immediato. E’ sufficiente digitare l’attività per la quale si ha bisogno di aiuto e un algoritmo di intelligenza artificiale crea un match con le competenze degli esperti presenti nella piattaforma. In questo modo i servizi di formazione saranno fruibili da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, con un notevole risparmio in termini di tempo e di denaro.

BEYOND THE BOX ha saputo reinterpretare il processo di apprendimento tradizionale per adattarlo alle nuove esigenze del tessuto imprenditoriale italiano, garantendo agli utenti un supporto immediato, efficace e di qualità.

(cutpress/nwswr)

0/Post a Comment/Comments

Nuova Vecchia